1954 e oltre...: giovani per sempre, giovani mai da Ferito a morte di Raffaele La Capria

1954 e oltre...: giovani per sempre, giovani mai da Ferito a morte di Raffaele La CapriaSilvio Perrella

1954 e oltre…: giovani per sempre, giovani mai da “Ferito a morte” di Raffaele La Capria

Classe dirigente o classe digerente? Come ragiona, invece, chi decide di essere responsabile? E in quale rapporto tutto questo si pone con la Natura, a Napoli per forza rappresentata soprattutto dal mare? A cent’anni giusti dall’Unità d’Italia - il romanzo uscì nel 1961 - il tempo della Storia e quello di una perenne gioventù sono incarnati in personaggi e paesaggi in grado di raccontare il Sud.

Silvio Perrella
scrittore e critico letterario

Tutte le lezioni saranno introdotte da Piero Sorrentino