Educare per cambiare il mondo

Educare per cambiare il mondotestimone Michele Senici, Still I Rise

Aprire scuole per costruire futuro. Tra Kenya e Turchia l’opera di Still I Rise per spargere bellezza e portare il meglio ai più dimenticati.
Il mondo ha bisogno di essere cambiato, sono troppe le ingiustizie che segnano la vita di molti. Comunità intere costrette a fuggire, a perdere tutto, a ricostruire vite e vissuti senza sosta.
Sono tanti i bisogni degli esseri umani. Ancor di più, oggi, sono le urgenze da risolvere per popolazioni tormentate da anni di guerre e fatiche. I metodi e gli antidoti possono essere innumerevoli e complessi.
Noi abbiamo scelto la semplicità della bellezza, il potere trasformativo dell’educazione. Apriamo scuole di altissima qualità per gli ultimi tra gli ultimi. Le costruiamo bellissime, di modo che possano essere chiamate Casa. Lo studente è sempre la nostra priorità. Mettiamo sul campo insegnanti che sappiamo ispirare a essere la versione migliore di sé. Insegniamo il mondo e al mondo, perché ogni giorno i confini dell’essere umano sono sempre più in là.
Colori, materiali, architettura e educazione per prendersi cura dei bambini più svantaggiati e con loro - come in un domino - generare il migliore dei domani possibili.

Michele Senici, classe 1993, è Direttore dell’Educazione e delle Operazioni per Still I Rise.
Laureato in Scienze dell’Educazione e della Formazione presso l’Università Cattolica di Brescia, ha maturato sette anni di esperienza in progetti di aggregazione, formazione ed educazione non formale.
Specializzato in educazione alla teatralità, con un forte orientamento alla progettazione educativa per la preadolescenza e l’adolescenza e al personalismo pedagogico, nel corso degli anni ha sviluppato laboratori teatrali, offerte educative per il tempo libero e per il supporto scolastico, progetti formativi sulla cittadinanza attiva e sulla prevenzione del disagio, formazione per gli educatori, esperienze di community empowerment ed educativa di strada.
In Still I Rise dirige il settore educativo, curando lo sviluppo di curricula, il coordinamento del corpo insegnanti, il training educativo, la definizione, lo sviluppo e l’implementazione dei progetti di educazione sia in contesti di emergenza, sia con l’obiettivo di ricostruire opportunità sul lungo termine.