Il sogno di Nietzsche

Il sogno di Nietzschedi Maricla Boggio

Negli ultimi anni della sua vita, in preda a visioni allucinatorie, Friedrich Wilhelm Nietzsche rivive alcuni dei momenti che hanno segnato la sua gioventù e in cui, appaiono come visioni, personaggi come l’affascinante Lou Salomè e l’amico Paul Rée. Maricla Boggio compone un testo, tratto dall’autobiografia del tormentato filosofo tedesco, rivelando un travaglio e una disperazione rari e restituendo un segmento di vita e di utopia sentimentale. In un delirio crescente, tra creatività e follia, Nietzsche finisce per immedesimarsi nell’umanità tutta, dichiarando di sentirsi infiniti personaggi: re, imperatori, il principe Umberto e perfino l’”Anticristo” nella cui figura, in decisa contraddizione con se stesso, riconosce e ammira il Cristo sulla croce, perché mette davvero in atto l’amore.