Dal 14 novembre 2023 Al 19 novembre 2023

Penelope

scritto e diretto da Martina Badiluzzi
Calendario
  • Crediti:

    Penelope
    scritto e diretto da Martina Badiluzzi

    con Federica Carruba Toscano

    progetto sonoro dal vivo Samuele Cestola
    disegno luci e scene Fabrizio Cicero
    costumi Rossana Gea Cavallo
    dramaturg Giorgia Buttarazzi
    aiuto regia Arianna Pozzoli
    assistente costumi Marta Solari
    artwork Serena Schinaia
    fotografie Guido Mencari

    curatore del progetto Corrado Russo
    produttore e organizzatore generale Pietro Monteverdi
    ufficio stampa Marta Scandorza

    una produzione Oscenica
    in coproduzione con Romaeuropa Festival, Primavera dei teatri, Pergine Festival, Scena Verticale
    con il sostegno di Centro di Residenza dell’Emilia-Romagna “L’Arboreto – Teatro Dimora / La Corte Ospitale”, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Carrozzerie N.O.T., Teatro del Grillo

  • Durata Spettacolo: 75 minuti

Penelope è una donna sottoposta alle intemperie del tempo, conosce la propria intelligenza, ormai conosce se stessa, la saggezza che l’ha portata ad essere un’eroina di resistenza e determinazione. Conosce il suo corpo, e la sua lingua. Parla riempiendo il suo deserto emotivo di parole che sono una prima persona singolare, un monologo ironico e dolente che segue il tempo languido del sogno e quello forsennato del desiderio e della fame.
La bocca è la porta del corpo e della mente che dà sul mondo esterno. È il luogo da cui entra il cibo, da cui escono le parole. Penelope osserva il mondo dei maschi, cercando ristoro dal caldo e dal fumo della guerra che imperversa fuori. Dal corridoio di casa, sprofondata in una noia senza fine, immagina di invitare a pranzo l’uomo che attende da sempre.

Rassegna stampa

«[…] tutto fa magnificamente parte di un coerente, straripante stream of consciousness».
Renata Savo, Hystrio

«[…] memorabili parole, catturanti costumi, ipnotica scena». –
Rodolfo Di Giammarco, La Repubblica

«Un processo di recupero dell’identità attraverso la scrittura».
Francesca Saturnino, Il Manifesto

«Un inno al potere dell’immaginazione femminile».
intervista di Katia Ippaso, Il Messaggero

«Penelope […] si sente sola ma desidera, ama, e di sicuro non resta immobile pur rimanendo chiusa fra quattro mura».
Francesca De Sanctis, L’Espresso

«[…] un corpo che canta, grida, divora, in lotta con la semplice ma potentissima scena».
Andrea Zangari, Teatro e Critica

 

Condividi questo evento
Info Parcheggio e Accessibilità
parking
Salva l'evento sullo Smartphone
QR Code

© 2024 Teatro Bellini – P.IVA 07483970633 – C.F. 95016130635 – Powered by: WeSart